ARIA CONDIZIONATA: consigli pratici per risparmiare sui costi in bolletta – Progettocasa
×
XS
SM
MD
LG
ARIA CONDIZIONATA: consigli pratici per risparmiare sui costi in bolletta

ARIA CONDIZIONATA: consigli pratici per risparmiare sui costi in bolletta

Se in inverno l’attenzione è tutta rivolta al contenimento dei costi del riscaldamento, in estate è la bolletta dell’elettricità che potrebbe registrare i maggiori aumenti, a causa soprattutto dell’uso dell’aria condizionata.

Spesso, con le temperature che aumentano e in particolari zone d’Italia, non restano altre soluzioni se non quella di accendere il climatizzatore almeno qualche ora al giorno per avere un po’ di refrigerio. Ma se questa necessità porta a maggiori spese mensili, bisogna anche sapere che si può risparmiare seguendo 6 consigli molto semplici.

1. Mantenere la temperatura tra i 24 e i 26 gradi

È meglio evitare di impostare una temperatura troppo bassa perché questo richiederà uno sforzo maggiore da parte del motore del dispositivo, che si tradurrà poi in un aumento del consumo di energia. Il consiglio, quindi, è di mantenerla tra i 24 e i 26 gradi.

Inoltre, in questo modo si evitano eccessivi sbalzi termici tra l’ambiente esterno e quello interno.

2. Manutenzione periodica del condizionatore

Prevenire possibili guasti o malfunzionamenti eviterà anche che l’apparecchi sprechi energia. Per questo motivo la manutenzione periodica, in carico a un tecnico specializzato, non dovrebbe essere trascurata.

Anche la pulizia dei filtri ha un impatto sulle spese, perché lo sporco che si è accumulato potrebbe ridurre l’efficienza della ventilazione.

3. Controllare la stanza in cui il condizionatore viene acceso

È poco utile, e soprattutto equivale a sprecare energia, azionare un condizionatore in una stanza vuota o già ventilata. Per questo motivo è utile installare un termostato che permette di impostare la temperatura desiderata in ogni ambiente.

Attenzione, inoltre, agli elettrodomestici che provocano un rialzo della temperatura come il forno o l’asciugatrice. In questo caso, sarebbe meglio evitare di utilizzarli durante le giornate più calde.

4. Utilizzare anche la deumidificazione

La modalità deumidificatore viene spesso ignorata, ma si rivela in realtà molto utile quando il problema è principalmente l’umidità, appunto. Si può iniziare attivando questo programma per capire se il problema si risolve senza avere bisogno del raffreddamento vero e proprio.

5. Utilizzare anche il ventilatore

Abbinare condizionatore e ventilatore insieme può aiutare a veicolare il freddo in tutti gli angoli della stanza o nelle stanze accanto. In questo modo le prestazioni del primo saranno più efficienti.

6. Acquistare un modello ad alta efficienza energetica

Costano di più, è vero, ma i modelli ad alta efficienza energetica alla lunga garantiscono prestazioni migliori e quindi una riduzione del consumo di energia e dell’impatto sulla bolletta.